GDPR: BILANCIO DATI 2018

RGDP: dati dei Garanti d'Italia
GDPR: BILANCIO DATI 2018

Il 25 maggio 2018 è entrato in vigore il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (RGPD) – General Data Protection Regulation (GDPR).

Tutte le varie informazioni raccolte in seguito all’applicazione del Regolamento ci aiutano a tracciare un primo e significativo bilancio.

Le attività registrate dal Garante, le varie segnalazioni effettuate dagli Interessati, le segnalazioni di violazione dei dati personali (Data Breach) da parte del Titolare del Trattamento e tutte le comunicazioni presenti nel registro dei Responsabili del Trattamento sono state di fondamentale importanza per verificare l’adeguamento e l’andamento del RGPD..

Questo primo bilancio mostra come le pubbliche amministrazioni, il mondo delle imprese e i cittadini abbiano colto l’importanza del nuovo quadro giuridico e le opportunità che esso offre in termini di tutela e garanzie per le persone.

Comunicazioni dei dati di contatto degli RPD

In base all’articolo 37, paragrafo 7 del Regolamento i soggetti pubblici e privati devono comunicare al Garante per la protezione dei dati personali il nominativo del Responsabile della Protezione dei dati, se designato.

Questa disposizione mira a garantire che le autorità di controllo possano contattare il Responsabile della Protezione dei Dati in modo facile e diretto. Si ricorda infatti che il Responsabile della Protezione dei Dati funge da punto di contatto fra il singolo ente o azienda e il Garante.

Le comunicazioni di contatto dei Responsabili della Protezione dei dati sono state circa 43269 nel 2018.

Segnalazioni

L’Interessato al Trattamento che ritiene di aver subito una violazione dei suoi diritti può rivolgersi direttamente al Titolare del trattamento (o al Responsabile o mediante un Incaricato al Trattamento) per la sua tutela.

In mancanza di risposta, o in caso di risposta non soddisfacente, l’Interessato può rivolgersi all’Autorità di controllo (Garante) o a quella giudiziaria.

Le segnalazioni effettuate dagli Interessati sono aumentate rispetto all’anno precedente, parliamo di 4704 segnalazioni rispetto a 3378 dell’anno precedente.

Notificazioni di Data Breach

Per Data Breach si intende la violazione dei dati personali che obbliga il Titolare del Trattamento ad alcuni adempimenti a tutela dell’Interessato.

Quando la violazione dei dati personali presenta un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche, il Titolare del Trattamento deve comunica la violazione all’Interessato senza ingiustificato ritardo.

A partire dall’applicazione del Regolamento ad oggi, le avvenute notificazioni di Data Breach sono state 603.

In caso di dubbi o per chiedere dei suggerimenti l’Interessato può rivolgersi tuttavia all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) del Garante, ed i contatti sono stati circa 13835 rispetto agli 8331 dell’anno 2017.

Contattaci

Per avere maggiori informazioni circa il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati contatta la SF Business Advisor

Sarai ricontattato al massimo entro 24 ore con la soluzione ideale allo sviluppo della tua impresa inerente la tua richiesta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *