LE MERCI PERICOLOSE: IL TRASPORTO IN REGIME ADR

L’Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose.

Le merci pericolose
IL TRASPORTO DELLE MERCI PERICOLOSE IN REGIME ADR

L’Accordo europeo relativo al trasporto internazionale su strada delle merci pericolose è stato firmato a Ginevra il 30 settembre 1957 e ratificato in Italia con la legge n. 1839 del 12 agosto 1962; successivamente con il DPR n. 1285 del 3 luglio 1969, si è data piena e completa esecuzione agli emendamenti all’accordo stesso che sono stati adottati sempre a Ginevra nel 1966.

CHIAMA SUBITO 0859116786

Il Regolamento ADR viene aggiornato ogni due anni, e dal 1° gennaio 2019 è entrata in vigore la nuova versione che dovrà essere adottata da tutte le aziende che spediscono e movimentano merci pericolose, entro il 1° luglio 2019.

Il trasporto delle merci pericolose è un’operazione complessa e rischiosa sia per chi la gestisce sia per chi la compie, proprio per questo ogni spedizione necessita di numerosi controlli e accorgimenti preliminari. Per questo motivo entrano in gioco delle norme e dei regolamenti molto specifici, che si declinano in base al materiale trasportato e alla modalità di trasporto (via strada, via ferrovia, via mare e via aerea).

I soggetti coinvolti e le norme principali

I soggetti coinvolti nel trasporto delle merci pericolose sono sempre 4, ciascuno con le sue responsabilità:

  • lo speditore;
  • il caricatore;
  • il trasportatore;
  • il destinatario.

Le norme principali affrontate all’interno dell’accordo ADR sono molteplici, e riguardano essenzialmente i seguenti argomenti:

  • Classificazione delle sostanze pericolose in riferimento al trasporto su strada;
  • Determinazione e classificazione come pericolose delle singole sostanze;
  • Condizioni di imballaggio delle merci,
  • Caratteristiche degli imballaggi e dei contenitori;
  • Modalità costruttive dei veicoli e delle cisterne;
  • Requisiti per i mezzi di trasporto e per il trasporto, compresi i documenti di viaggio;
  • Abilitazione dei conducenti i mezzi trasportanti merci pericolose;
  • Esenzioni dal rispetto delle norme dell’Accordo.

La classificazione delle sostanze pericolose è la parte più delicata dell’Accordo ADR perché fornisce i criteri di classificazione che permettono di stabilire se una merce, un rifiuto o un oggetto devono essere considerati pericolosi ai fini del trasporto e dunque soggetti al regime ADR.

L’identificazione delle merci pericolose

Tutto il sistema di identificazione delle merci pericolose si basa su una struttura numerica riconosciuta e condivisa. La combinazione di questi numeri consente agli operatori di paesi diversi di poter utilizzare un linguaggio comune e operare in piena sicurezza lungo tutto il tragitto della spedizione.

L’ADR, come tutti gli altri regolamenti, fornisce indicazioni importanti anche per la scelta corretta dell’imballaggio. Queste indicazioni sono racchiuse nelle istruzioni di imballaggio. Ad ogni numero ONU e packing group viene associata un’istruzione di imballaggio che deve essere consultata obbligatoriamente prima della preparazione dei colli contenenti merci pericolose spedite in piena regolamentazione. Nelle packing instruction vengono specificati i limiti di capacità, peso e le tipologie di imballaggio utilizzabili. Questi imballaggi vengono codificati tramite un codice alfanumerico che ne definisce la tipologia, materiale e ulteriori caratteristiche.

Contattaci

Hai trovato i servizi integrati di consulenza e formazione di cui hai bisogno?

Se vuoi ricevere maggiori informazioni o se hai dubbi in merito ai servizi integrati di consulenza e formazione puoi contattare la SF Business Advisor

Entro 24 ore riceverai la soluzione ideale allo sviluppo della tua Impresa inerente la tua richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *