LA SICUREZZA NELLE PISCINE

I traumi, le lesioni e il fenomeno dell’annegamento rappresentano le condizioni di rischio più frequenti all’interno degli impianti sportivi come le piscine.

Le piscine: sicurezza e fattori di rischio
LA SICUREZZA NELLE PISCINE

Molti ambienti di lavoro sono stati oggetto di studio e di analisi riguardo all’incidenza, alla tipologia e alle conseguenze di infortuni e malattie professionali, purtroppo non altrettanto si può dire per i rischi per la sicurezza e per la salute nelle piscine, considerati al contempo luoghi di lavoro e di vita.

Le piscine o gli impianti natatori rappresentano un ambiente di vita e di lavoro dove la salute e la sicurezza dei lavoratori e degli utenti si intrecciano nel contesto di attività ludiche, sportive e ricreative, che richiedono particolari attenzioni sia per il benessere collettivo e sia per la prevenzione dei rischi, al fine di garantire la sicurezza di tutti.

CHIAMA SUBITO 0859116786

I vari tipi di infortuni all’interno delle piscine

All’interno delle piscine, sia i frequentatori che il personale possono essere soggetti a vari tipi di infortuni, di lieve o forte entità, molto spesso, infatti, le cadute o gli scivolamenti sono tali da comportare:

  • Lesioni dell’apparato scheletrico;
  • Fratture del cranio e lacerazione del timpano;
  • Fratture al tratto cervicale, dorsale, lombare, osso sacro e coccige;
  • Rottura del bacino;
  • Lesioni agli arti superiori (braccio, avambraccio, polso e mano);
  • Fratture agli arti inferiori (femore, tibia, perone, piede);
  • Lesioni dentarie;
  • Lesioni muscolo-tendinee.

Il fenomeno dell’annegamento

Per quanto concerne l’annegamento, esso rappresenta un fenomeno a bassa incidenza ma ad elevata letalità; per quanto riguarda le cause principali sono da ricondurre alla mancata abilità del bagnante, al malore, alle cadute accidentali, alla pesca subacquea, alle cadute dalle imbarcazioni e alla mancata sorveglianza.

L’annegamento all’interno delle piscine costituisce il primo caso di morte nei bambini tra 1 e 4 anni nella regione europea. I bambini annegano in un lasso di tempo brevissimo, soprattutto perché li si lascia senza sorveglianza, proprio per questo motivo devono essere tenuti sott’occhio, quando giocano nell’acqua o a bordo piscina.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità maggiore attenzione deve essere posta anche ai tuffi in acqua, poiché può sembrare più profonda di quella che è in realtà. L’impatto della testa su di una superficie dura può comportare un trauma a livello del capo o della colonna vertebrale con il rischio di paralisi.

Per la prevenzione degli infortuni in piscina e quindi per la sicurezza dei bimbi, ma anche degli adulti, si raccomanda sempre di:

  • Non nuotare mai a stomaco pieno;
  • Non effettuare tuffi in acqua in caso di sudore eccessivo;
  • Abituare gradualmente il corpo all’immersione;
  • Non usare materassini o oggetti gonfiabili ausiliari del nuoto dove la piscina è più profonda;
  • Fare attenzione all’intrappolamento dei capelli in corrispondenza delle uscite dell’acqua.

Requisiti di sicurezza e controlli

I titolari degli impianti sono responsabili dell’attuazione e del mantenimento delle condizioni di sicurezza, a garanzia dell’incolumità del pubblico, degli atleti e del personale addetto.

Tra i principali adempimenti che devono eseguire troviamo:

  • L’analisi della valutazione del rischio;
  • La predisposizione e redazione del piano di sicurezza e del piano di emergenza;
  • La nomina del personale addetto alla sicurezza dell’impianto;
  • La formazione e informazione degli addetti agli impianti;
  • L’esecuzione e registrazione di controlli periodici del corretto funzionamento

Pertanto, il responsabile della piscina, ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche, deve redigere il Documento di valutazione dei rischi.

Ricordiamo infine che l’assistente bagnanti deve essere formato al primo soccorso, per poter assicurare l’assistenza negli orari di funzionamento dell’impianto.

Contattaci

Hai trovato i servizi integrati di consulenza e formazione di cui hai bisogno?

Se vuoi ricevere maggiori informazioni o se hai dubbi in merito ai servizi integrati di consulenza e formazione puoi contattare la SF Business Advisor

Entro 24 ore riceverai la soluzione ideale allo sviluppo della tua Impresa inerente la tua richiesta.

CHIAMA SUBITO 0859116786

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *