PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI: RISCHI

Piattaforma di lavoro mobile elevabile
Piattaforma di lavoro mobile elevabile

Piattaforme di lavoro mobili elevabili: rischi

Il modello di macchina da utilizzare, il tipo di lavoro che si deve effettuare e il tipo di ambiente in cui gli operai devono lavorare sono criteri fondamentali che riguardano la scelta e l’utilizzo delle Piattaforme di Lavoro mobili Elevabili (PLE).

Nel loro impiego sono presenti tanti fattori da prendere in considerazione in termini di sicurezza, questo perché il loro uso è tra le cause più frequenti di incidenti, anche mortali, come ad esempio:

  • Il ribaltamento della macchina causato da sovraccarico;
  • Il ribaltamento durante la fase di carico o scarico su mezzi di trasporto;
  • L’urto con altri mezzi in movimento;
  • L’urto con strutture fisse;
  • Le cadute dal cestello.

Il datore di lavoro ha l’obbligo tuttavia di informare, formare e addestrare in maniera specifica l’operaio addetto alla movimentazione della macchina.

Nel caso di Piattaforme di lavoro mobili elevabili in nolo c’è da fare però una distinzione tra:

  • Nolo a freddo,quando il noleggiante mette a disposizione dell’utilizzatore la sola attrezzatura di lavoro;
  • Nolo a caldo, quando il noleggiante mette a disposizione dell’utilizzatore l’attrezzatura di lavoro insieme ad un proprio lavoratore con specifiche conoscenze e competenze per il suo utilizzo nei luoghi in cui opera lo stesso utilizzatore.

Nel caso vengano utilizzate in autostrada, e quindi in presenza di traffico, ricordiamo che l’attività deve essere sempre presegnalata al fine di avvisare l’utenza della presenza di lavori, indurre una maggiore prudenza e consentire regolare manovra di rallentamento della velocità dei veicoli in carreggiata.

La segnalazione deve avvenire a seconda del tipo di attività e delle condizioni di traffico, mediante l’utilizzo di una delle seguenti segnaletiche o di una combinazione delle stesse:

  • Sbandieramento;
  • Pannelli a messaggio variabile;
  • Segnaletica temporanea, differenziati per categoria di strada, da adottare per il segnalamento temporaneo;
  • Dispositivi di segnalazione visiva supplementare (faro) installati sul veicolo (quest’ultima tipologia di segnalazione solo per le attività di breve durata).

Durante l’utilizzo delle piattaforme di lavoro mobili elevabili tra i principali fattori i di rischio da prender in considerazione ci sono:

  • Ribaltamento e/o rovesciamento;
  • Investimento e/o schiacciamento di persone;
  • Scarica elettrica accidentale per contatto con linee aeree;
  • Caduta del carico e di materiale dall’alto e proiezione di materiale;
  • Caduta dall’alto dell’operatore;
  • Uso improprio del mezzo;
  • Urti, colpi, impatti e schiacciamento;
  • Interferenze con altre macchine e attrezzature in cantiere;
  • Indotti da malfunzionamenti;
  • Ribaltamento durante le operazioni di salita e discesa del mezzo dal veicolo di trasporto.

Infine ricordiamo che è responsabilità del datore di lavoro valutare i rischi presenti durante le lavorazioni,individuare idonei dispositivi di protezione individuale e fornirli ai lavoratori, come previsto dall’articolo 77 del D.Lgs. 81/08.

Per avere maggiori informazioni circa le piattaforme mobili di lavoro elevabili e la sicurezza sul lavoro potete contattare la SF Business Advisor compilando il form dedicato, chiamando il numero  085.9116786 o inviando una e-mail a info@sfbusinessadvisor.it.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *