LA SICUREZZA NELLE AZIENDE AGRICOLE

LA SICUREZZA NELLE AZIENDE AGRICOLE

La gestione della sicurezza sul lavoro in campo agricolo

La gestione della sicurezza sul lavoro in campo agricolo

I lavori agricoli, compresi l’allevamento, l’orticoltura e la silvicoltura rappresentano un settore dove l’indice infortunistico è abbastanza considerevole, questo impone alle aziende e agli enti preposti di prestare particolare attenzione e di adottare le misure preventive e protettive.

Il Testo unico sulla salute e la sicurezza sul lavoro definisce gli obblighi che tutte le attività agricole devono mettere in atto in materia di sicurezza e salute sul lavoro.

Nello specifico gli elementi fondamentali a cui le aziende devono attenersi sono:

  • Le nozioni basilari per la tutela dei lavoratori agricoli;
  • Le disposizioni per i datori di lavoro;
  • Tutte le misure preventive tecniche, gestionali ed organizzative;
  • L’impiego dei dispositivi di protezione.

Misure di prevenzione

Oltre alla parte documentale, vi sono alcune misure di prevenzione dai rischi all’interno delle aziende agricole da attuare per garantire la sicurezza dei lavoratori, come:

  • Ambienti di lavoro sicuri e igienicamente idonei;
  • Informare, formare e addestrare i lavoratori sui rischi;
  • Formare gli addetti alla conduzione di macchine e attrezzature;
  • Dotare i lavoratori dei dispositivi di protezione;
  • Dotare l’azienda di cassette di primo soccorso;
  • Dotare l’azienda di estintori (numero variabile secondo la grandezza dei locali).

Oltre ai datori di lavoro con dipendenti, l’art. 21 del D.Lgs 81/08 estende due importanti obblighi anche ai lavoratori autonomi (che per il settore agricolo sono identificabili nelle figure dei coltivatori diretti e dei soci delle società semplici operanti), ovvero:

  • Utilizzo di macchine e attrezzature a norma;
  • Uso di dispositivi di protezione individuali.

Le aziende agricole hanno l’obbligo di far rispettare le norme di sicurezza sul lavoro a tutti i propri lavoratori subordinati, indipendentemente dall’inquadramento contrattuale: lavoratori fissi e stagionali, occasionali, lavoratori familiari con vincoli di subordinazione e lavoratori minori apprendisti.

Rischi specifici

I rischi presenti in agricoltura racchiudono una vasta gamma di categorie, e riguardano sia gli infortuni che le malattie professionali.

Parlando dei rischi specifici, essi variano a seconda della tipologia di azienda agricola, della struttura dell’ambiente e dei macchinari presenti, oltre alle varietà di sostanze impiegate o prodotte.

I rischi specifici che vengono presi con maggior considerazione in campo agricolo sono:

  • Rischio stress lavoro correlato;
  • Rischio biologico;
  • Rischio chimico;
  • Rischio postura e movimentazione manuale dei carichi;
  • Rischio incendio;
  • Rischio rumore;
  • Rischio vibrazioni.

Adempimenti per la sicurezza

La responsabilità degli adempimenti per la sicurezza sul lavoro in agricoltura (per le aziende che hanno almeno un dipendente) ricade sul Datore di lavoro, il quale deve provvedere:

  • Alla stesura del documento di valutazione dei rischi (DVR) e dei rischi specifici;
  • Alla nomina del RSPP e del Medico competente, garantendo così la sorveglianza sanitaria;
  • Alla realizzazione del piano di emergenza con tutte le misure adeguate da adottare in caso di incendio e di evacuazione dei lavoratori in caso di pericolo;
  • Nel caso l’azienda tratti prodotti come carne, latte o comunque prodotti destinati al consumo, deve essere in possesso del manuale di autocontrollo HACCP.

Contattaci

Hai trovato i servizi integrati di consulenza e formazione di cui hai bisogno?

Se vuoi ricevere maggiori informazioni o se hai dubbi in merito ai servizi integrati di consulenza e formazione puoi contattare la SF Business Advisor

Entro 24 ore riceverai la soluzione ideale allo sviluppo della tua Impresa inerente la tua richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *