Cos’è la valutazione dei rischi?

La valutazione dei rischi
La valutazione dei rischi

La valutazione dei rischi è la base della gestione della salute e della sicurezza e rientra negli obblighi di legge e consiste nel valutare i rischi esistenti dovuti ai pericoli nel luogo di lavoro nel quale si è esposti.

Cosa bisogna prendere in considerazione?

Per la sua elaborazione bisogna prendere in esame tutti i processi e gli aspetti presenti all’interno dell’attività e analizzare:

  • Le possibili cause di infortuni o danni;
  • La possibilità di eliminare i rischi;
  • Le misure di prevenzione e protezione che sono o dovrebbero essere in atto per tenere i rischi sotto controllo.

Individuare e registrare i pericoli

Un pericolo è ciò che è potenzialmente in grado di provocare un danno, il quale può variare da lesioni e problemi di salute non gravi fino a lesioni tali da determinare disabilità, malattia o morte.

Per evitare di trascurare pericoli è possibile applicare il metodo FAAPO, ossia:

  • Fattore umano: mancanza di capacità fisiche o mentali, mancanza di competenze, ecc.;
  • Attrezzature: macchinari, attrezzi, software, tavoli, sedie, ecc.;
  • Ambiente: qualità dell’aria, luce, rumore, vibrazione, polvere, ecc.;
  • Prodotto: sostanze pericolose, carichi pesanti e oggetti affilati o caldi.
  • Organizzazione: disposizione del luogo di lavoro, compiti, orario di lavoro, pause, turni, formazione, sistemi di lavoro, comunicazione, lavoro di squadra, contatto con visitatori, sostegno sociale o autonomia (Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro).

Valutazione dei pericoli

Dopo aver elencato i pericoli, bisogna valutarli per determinare il livello di rischio che dipende da vari fattori quali:

  • Probabilità che il pericolo si verifichi;
  • Gravità degli effetti dopo che il pericolo si è verificato;
  • Frequenza e durata dell’esposizione al pericolo;
  • Popolazione, ossia il numero di persone esposte.

Individuazione delle misure di prevenzione e protezione

Non è possibile eliminare sempre tutti i pericoli, è pensabile però di tenerli sempre sotto controllo, ed è sempre necessario valutare un pericolo alla luce di nuove circostanze ed è sempre necessario tenere presente i principi fondamentali della prevenzione:

  • Attenuazione dei rischi nel seguente ordine:
    • Eliminazione della fonte di pericolo;
    • Sostituzione della fonte di pericolo;
    • Riduzione dei pericoli derivanti dalla fonte;
    • Isolamento della fonte di pericolo,
    • Protezione del personale per mezzo di dispositivi di protezione individuale o d’altro tipo;
  • Riduzione al minimo dell’errore umano;
  • Sorveglianza sanitaria.

Ricordiamo infine che bisogna sempre aggiornarsi con l’evolversi delle situazioni, rivedere e valutare i pericoli e i rischi potenziali dopo ogni cambiamento significativo.

Per avere maggiori informazioni circa la valutazione dei rischi potete contattare la SF Business Advisor compilando il form dedicato, chiamando il numero 085.9116786 o inviando una e-mail a info@sfbusinessadvisor.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *