IL DIRITTO ALLA PORTABILITÀ DEI DATI

Come garantire il diritto alla portabilità dei dati

Il diritto alla portabilità dei dati

Il diritto alla portabilità dei dati

La portabilità dei dati personali prevista all’art. 20 del Regolamento Generale per la Protezione dei dati Personali è uno dei diritti riconosciuti dalla normativa europea agli interessati.

Questa norma riconosce, infatti, al soggetto interessato, il diritto di ricevere da un titolare del trattamento i propri dati personali, in un formato strutturato, di uso comune, leggibile da dispositivo automatico e interoperabile al fine di memorizzarli su un dispositivo proprio ed eventualmente trasferirli a un altro titolare.

CHIAMA SUBITO 0859116786

Obiettivi della portabilità dei dati

L’obiettivo a sostegno di questa norma è duplice: da un lato, consiste nel facilitare il più possibile il passaggio e lo scambio dei dati da un ambiente informatico a un altro, evitando fenomeni di lock-in e promuovendo di conseguenza la libera circolazione dei dati all’interno dell’UE e favorendo inoltre la concorrenza tra i titolari del trattamento. Dall’altro, c’è la volontà di consolidare la posizione del soggetto interessato cui i dati trattati si riferiscono, riconoscendogli un più ampio potere di controllo e di gestione sui propri dati.

Condizioni

Il diritto alla portabilità dei dati può essere esercitato in presenza di due condizioni:

  • Che i dati personali siano trattati sulla base del consenso preventivo dell’interessato oppure in esecuzione di un contratto di cui l’interessato è parte, o ancora di misure precontrattuali adottate su sua richiesta. Tale diritto non è quindi applicabile ai dati il cui trattamento è fondato su ragioni di interesse pubblico o sull’interesse legittimo del titolare;
  • Che il trattamento sia effettuato con mezzi automatizzati. Infatti, sono esclusi quindi i dati conservati in archivi ed elenchi cartacei.

I vantaggi della portabilità dei dati

I vantaggi della portabilità dei dati riguardano principalmente:

  • Facilitare il passaggio da un fornitore di servizi all’altro;
  • Consentire la creazione di nuovi servizi nel quadro della strategia dell’UE per il mercato unico digitale;
  • Offrire la possibilità di riequilibrare il rapporto fra interessati e titolari del trattamento tramite l’affermazione dei diritti e del controllo spettanti agli interessati in rapporto ai dati personali che li riguardano.

L’esercizio del diritto alla portabilità dei dati non pregiudica nessuno degli altri diritti dell’interessato, che può, per esempio, seguitare a fruire del servizio offerto dal titolare anche dopo un’operazione di portabilità o esercitare il diritto di cancellazione (diritto all’oblio).

Infine, è importante sottolineare che i dati portabili siano forniti in un formato interoperabile, ossia in un formato che ne consenta il riutilizzo. A tal riguardo, i titolari possono servirsi di formati di impiego comune, se già esistenti, oppure sviluppare formati interoperabili e strumenti informatici che permettano di estrarre i dati attinenti.

Contattaci

Hai trovato i servizi integrati di consulenza e formazione di cui hai bisogno?

Se vuoi ricevere maggiori informazioni o se hai dubbi in merito ai servizi integrati di consulenza e formazione puoi contattare la SF Business Advisor

Entro 24 ore riceverai la soluzione ideale allo sviluppo della tua Impresa inerente la tua richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *