IL DIRITTO ALLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI


IL DIRITTO ALLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Il diritto alla protezione dei dati personali è un diritto fondamentale dell’individuo ai sensi della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea. Oggi è tutelato, in particolare, dal Regolamento generale sulla protezione dei dati (UE) 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali e alla libera circolazione di tali dati.

Il trattamento dei dati personali

Il Regolamento (UE) 2016/679 disciplina il trattamento dei dati personali indipendentemente dal fatto che questo sia effettuato o meno nell’Unione europea, sia quando svolto da titolari o responsabili stabiliti in Ue o in un luogo soggetto al diritto di uno Stato membro dell’Ue in virtù del diritto internazionale, sia quando il titolare o il responsabile non è stabilito nell’Unione europea ma le attività di trattamento riguardano:

  • L’offerta di beni o la prestazione di servizi ai suddetti interessati nell’Unione europea, indipendentemente dall’obbligatorietà di un pagamento dell’interessato;
  • Il monitoraggio del loro comportamento nella misura in cui tale comportamento ha luogo all’interno dell’Unione europea.

I diritti dell’interessato

L’interessato ha il diritto di sapere se è in corso un trattamento di dati personali che lo riguardano e di ottenere una copia di tali dati ed essere informato su:

  • L’origine dei dati;
  • Le categorie di dati personali trattate;
  • I destinatari dei dati;
  • Le finalità del trattamento;
  • L’esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione;
  • Il periodo di conservazione dei dati;
  • I diritti previsti dal Regolamento.

Rettifica e diritto alla portabilità

È possibile chiedere (nei casi previsti dal Regolamento) che i dati personali riferiti siano rettificati o cancellati, o che ne venga limitato il trattamento. È possibile inoltre chiedere che i dati forniti al titolare del trattamento siano trasferiti ad un altro titolare (diritto alla portabilità), nel caso in cui il trattamento si basi sul consenso o su un contratto stipulato e venga effettuato con mezzi automatizzati.

Come si esercitano i diritti?

È possibile presentare (posta elettronica, posta raccomandata, ecc.), una richiesta di esercizio dei diritti al titolare del trattamento. Il titolare del trattamento è tenuto entro 1 mese a rispondere alla richiesta, o a comunicare un eventuale ritardo nella risposta in caso di richieste numerose e/o complesse (non può comunque superare i 2 mesi). Se la risposta non perviene nei tempi indicati è possibile rivolgersi al Garante per la protezione dei dati personali, oppure all’autorità giudiziaria.

Contattaci

Per avere maggiori informazioni circa i diritti alla protezione dei dati personali contatta la SF Business Advisor

Sarai ricontattato al massimo entro 24 ore con la soluzione ideale allo sviluppo della tua impresa inerente alla tua richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *