L’USO DEI DRONI E IL RISPETTO DELLA PRIVACY

Principali regole per l’utilizzo dei droni

L'uso dei droni e il rispetto della privacy
L’uso dei droni e il rispetto della privacy

L’elevata espansione dell’utilizzo dei droni negli ultimi anni ha sollevato rilevanti questioni non solo in tema di sicurezza dello spazio aereo ma anche di protezione dei dati personali poiché attraverso tali dispositivi è possibile raccogliere immagini e informazioni di persone fisiche per cui si rende necessario disciplinare tale attività di trattamento al fine di tutelare la riservatezza delle persone ed i loro dati personali.

Sul territorio italiano la circolazione dei droni è disciplinata dal Regolamento ENAC che distingue l’uso a scopo ludico (che può essere praticato solo fuori dai centri abitati) e l’uso a scopo professionale (che può avvenire anche in centri abitati purché il pilota abbia un apposito brevetto ed il mezzo sia assicurato con specifici massimali).

CHIAMA SUBITO 0859116786

Indicazioni

La diffusione di riprese realizzate con i droni può avvenire solo con il consenso dei soggetti ripresi, esclusi particolari usi connessi alla libera manifestazione del pensiero, come quelli a fini giornalistici. Negli altri casi, quando è eccessivamente difficile raccogliere il consenso degli interessati, è possibile diffondere le immagini solo se i soggetti ripresi non sono riconoscibili.

In base alla normativa vigente il Garante della Privacy ha fornito i seguenti consigli per l’uso dei droni a scopo ricreativo:

  • Rispettare le regole previste dall’ENAC;
  • Evitare di invadere gli spazi personali e l’intimità delle persone, quando si vola su aree pubbliche, come parchi, spiagge, campeggi, ecc.;
  • Non diffondere le riprese su social, web, chat, se non dietro consenso delle persone filmate;
  • Senza il consenso si possono diffondere le immagini solo se le persone non sono identificabili (per es. se riprese da molto lontano o se un software ne ha oscurato i volti);
  • Le medesime accortezze devono essere usate per le targhe dei veicoli, gli indirizzi di casa, le camere d’albergo e tutto quello che renderebbe identificabile una persona;
  • Evitare sempre riprese in spazi privati altrui, come giardini, case, ecc.
  • Non captare suoni, voci e conversazioni volontariamente e non diffonderli, se possano contribuire a identificare le persone.

Droni: privacy by design e privacy by default

In base a quanto previsto dal Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali (Regolamento UE 2016/679), i droni, come tutti i dispositivi elettronici, devono rispettare i principi di privacy by design e privacy by default, cioè devono essere costruiti e configurati per raccogliere meno dati possibile.

Se è possibile individuare il pilota del drone, si possono chiedere a lui informazioni su come intende utilizzare le riprese ed eventualmente negare il consenso al trattamento dei dati raccolti, specie se sono previste forme di diffusione delle immagini. Nel caso si ritenesse di essere stati vittime di violazioni della propria privacy, ci si può rivolgere al Garante per la protezione dei dati personali o, in alternativa, all’Autorità giudiziaria.

Contattaci

Hai trovato i servizi integrati di consulenza e formazione di cui hai bisogno?

Se vuoi ricevere maggiori informazioni o se hai dubbi in merito ai servizi integrati di consulenza e formazione puoi contattare la SF Business Advisor

Entro 24 ore riceverai la soluzione ideale allo sviluppo della tua Impresa inerente la tua richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *