COSA SONO I PUNTI CRITICI DI CONTROLLO?

Sicurezza alimentare: come identificare i CCP nelle imprese alimentari

Cosa sono i punti critici di controllo?
Cosa sono i punti critici di controllo?

Il sistema HACCP si basa su 7 principi, tramite i quali è possibile effettuare l’analisi e la valutazione dei rischi al fine di individuare i pericoli biologici, chimici e fisici che possono impattare sulla sicurezza alimentare di un alimento. La pericolosità viene definita attraverso l’albero delle decisioni, uno strumento che aiuta a individuare e valutare ogni punto critico di controllo (CCP).

CHIAMA SUBITO 0859116786

I punti critici di controllo

I Punti Critici di Controllo o Critical Control Point (CCP) rappresentano quindi una procedura o una fase del processo lavorativo particolarmente critica in cui è possibile intervenire al fine di eliminare o ridurre ad un livello accettabile un rischio per la salute legato alla sicurezza alimentare.

Il numero dei punti critici di controllo (CCP) dipende dalla complessità e natura del prodotto o del processo.

Per ogni Punto Critico di Controllo è necessario definire:

  • I limiti critici che possono essere monitorati, come ad esempio i limiti di temperatura per lo stoccaggio di prodotti deperibili;
  • Le azioni preventive e correttive in caso di superamento dei valori limite, come ad esempio, il controllo della temperatura della cella frigorifera o l’intervento sull’apparecchiatura per ripristinare il corretto funzionamento.
  • Le attività di controllo costante, come ad esempio le analisi periodiche per verificare l’accuratezza e l’efficienza del sistema.

Identificazione dei CCP

Per l’individuazione dei Punti Critici di Controllo, il metodo HACCP prevede uno schema logico definito albero delle decisioni che comporta quattro interrogativi cui è possibile rispondere in modo affermativo o negativo:

  • Sono state predisposte misure di controllo per il pericolo considerato?
  • Questa fase elimina il pericolo o ne riduce l’incidenza?
  • Vi è rischio di contaminazione o di aumento del pericolo fino a livelli inammissibili?
  • Il pericolo può essere eliminato o ridotto ad un livello accettabile in una fase ulteriore?

La principale azione conseguente all’identificazione di un punto critico è quella di definire e attuare idonee misure di controllo e di vigilanza.

Il Regolamento 852/2004 dispone che “gli operatori del settore alimentare garantiscono che tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione degli alimenti sottoposte al controllo soddisfino i requisiti igienici fissati nel presente regolamento”.

Pertanto, è necessario, da parte di ogni azienda, incrementare un’analisi specifica delle proprie condizioni operative al fine di individuare le modalità con cui garantire il giusto controllo del proprio processo.

Contattaci

Hai trovato i servizi integrati di consulenza e formazione di cui hai bisogno?

Se vuoi ricevere maggiori informazioni o se hai dubbi in merito ai servizi integrati di consulenza e formazione puoi contattare la SF Business Advisor

Entro 24 ore riceverai la soluzione ideale allo sviluppo della tua Impresa inerente la tua richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *