COVID-19: LINEE GUIDA PER LE IMPRESE ALIMENTARI

Le indicazioni dell’OMS per gli operatori del settore alimentare

COVID-19: linee guida per le imprese alimentari

COVID-19: linee guida per le imprese alimentari

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha pubblicato recentemente il documento “COVID-19 and food safety: guidance for food businessesdove sono indicate le linee guide che le imprese alimentari devono adottare per garantire la sicurezza lavorativa e alimentare.

Le linee guida dell’OMS si prefiggono di fornire alle imprese alimentari le indicazioni utili per:

  • Garantire la salute dei lavoratori;
  • Non compromettere la catena dell’approvvigionamento alimentare;
  • Mantenere la fiducia dei consumatori nella sicurezza e disponibilità degli alimenti.

Inoltre, l’OMS parte dal presupposto che l’industria alimentare dovrebbe già disporre di sistemi di gestione dei rischi per la sicurezza alimentare e di prevenzione dalla contaminazione degli alimenti, come:

CHIAMA SUBITO 0859116786

Potenziale trasmissione di COVID-19

L’OMS ribadisce che è altamente improbabile che le persone possano contrarre il COVID-19 da alimenti o imballaggi per alimenti. Infatti, la principale via di contagio si verifica attraverso il contatto tra le persone, vale a dire tramite le goccioline respiratorie generate quando una persona infetta tossisce e/o starnutisce.

Va sottolineato altresì che le goccioline respiratorie sono troppo pesanti per essere veicolate dall’aria, per cui potrebbero depositarsi su oggetti e superfici intorno alla persona infetta. Difatti è possibile che ci si possa contagiare toccando una superficie infetta e portando poi la mano sulla bocca, naso o occhi.

La contaminazione delle superfici

L’OMS sottolinea all’interno del documento le ultime evidenze scientifiche in merito alla sopravvivenza del COVID-19 sulle varie tipologie di superfici; infatti, il virus può rimanere attivo:

  • 72 ore su plastica e acciaio inossidabile;
  • 24 ore su cartone;
  • 4 ore su rame.

Per questo ragione è fondamentale che l’industria alimentare fortifichi le misure atte ad eliminare o ridurre il rischio che le superfici degli alimenti e i materiali di imballaggio vengano contaminati dal virus nel caso l’operatore del settore alimentare sia infetto.

Le misure di igiene

Le principali misure di igiene indicate dalle linee guida per il personale del settore alimentare includono:

  • Corretta igiene delle mani secondo linee guida dell’OMS;
  • Buona igiene respiratoria (coprire bocca e naso quando si tossisce o si starnutisce, immediato smaltimento dei fazzoletti e lavaggio delle mani);
  • Utilizzo corretto dei dispositivi di protezione individuale;
  • Distanziamento fisico tra i lavoratori (almeno un metro)
  • Pulizia e disinfezione frequente delle superfici di lavoro e dei punti di contatto, come le maniglie delle porte;
  • Rigorose misure di igiene e sanificazione in ogni fase della lavorazione, produzione e commercializzazione alimentare.

Contattaci

Hai trovato i servizi integrati di consulenza e formazione di cui hai bisogno?

Se vuoi ricevere maggiori informazioni o se hai dubbi in merito ai servizi integrati di consulenza e formazione puoi contattare la SF Business Advisor

Entro 24 ore riceverai la soluzione ideale allo sviluppo della tua Impresa inerente la tua richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *