COSA SONO GLI FTALATI?

Presenti in una grande varietà di prodotti, gli ftalati sono sostanze chimiche che possono avere effetti nocivi sull’organismo umano

Presenti in una grande varietà di prodotti, gli ftalati sono sostanze chimiche che possono avere effetti nocivi sull'organismo umano
Cosa sono gli ftalati?

Gli ftalati sono una famiglia di composti utilizzati principalmente come plastificanti; varie ricerche e studi condotti sugli ftalati hanno portato alla luce gli effetti nocivi e altamente pericolosi che essi hanno sull’organismo umano.

L’essere umano può assorbire queste sostanze in diversi modi:

  • ingestione: derrate alimentari, materiale di confezionamento acqua potabile;
  • inalazione: aria degli spazi interni (esalazioni provenienti dal pavimento o dal mobilio foderato con materiale plastico, ecc.);
  • contatto con la pelle: oggetti d’uso (guanti in PVC, giocattoli, ecc.).
CHIAMA SUBITO 0859116786

Gli ftalati nei giocattoli

Gli ftalati sono soggetti a restrizione europea: il loro utilizzo non è consentito in concentrazioni superiori allo 0,1%, nei giocattoli e negli articoli destinati all’infanzia; il motivo della restrizione è dovuto al pericolo di esposizione che può derivare dal masticare per lunghi periodi di tempo oggetti che contengono ftalati.

I principali giocattoli a cui bisogna prestare attenzione sono soprattutto quelli di origine cinese; dal 2008 una media di circa 110 notifiche l’anno riguarda questa categoria di prodotti pericolosi, per la presenza degli ftalati oltre al limite consentito.

Inoltre, anche gli articoli di cartoleria per la scuola possono contenere sostanze nocive, come ad esempio matite, pennarelli, plastilina colorata, gomme per cancellare, zainetti, astucci etc.

Un’ulteriore categoria di prodotti a rischio, con i quali i bambini possono venire facilmente a contatto è costituita dalle cosiddette attrazioni gonfiabili che, pure inquadrandosi tra le attrezzature per aree da gioco per uso pubblico, ricadono comunque pienamente nella definizione di giocattoli.

Il bicchiere di Ikea

L’ultimo caso di prodotto nocivo immesso sul mercato riguarda quello di Ikea, il quale ha richiamato e ritirato dal mercato il bicchiere da viaggio “Troligtvis” con la dicitura “Made in India” poiché a seguito di specifici test sono stati rilevati livelli di dibutilftalato (DBP) superiori ai limiti stabiliti.

Il sistema di allarme: Rapex

Ad aiutare i consumatori sui prodotti a rischio c’è il Rapex, il quale rappresenta il sistema di allarme dell’Unione Europea che facilita lo scambio rapido di informazioni tra gli Stati membri e la Commissione europea. Tali segnalazioni vengono inviate attraverso il sistema di allerta rapido per i prodotti non alimentari pericolosi, il cosiddetto “Safety Gate”.

Attraverso il sito della Commissione Europea è possibile prendere visione della lista dei prodotti che sono stati soggetti a provvedimenti ordinati dalle Autorità competenti al fine di prevenire o limitare la commercializzazione o l’uso dei prodotti che presentano un rischio grave per la salute e la sicurezza dei consumatori.

Sanzioni

In riferimento alle sanzioni In Italia, ai sensi dell’art. 16 del Decreto legislativo 14 settembre 2009 n. 133, il fabbricante e l’importatore, che immettano sul mercato giocattoli, in violazione, con concentrazione di ftalati superiori allo 0,1%, incorrono in una sanzione penale, che prevede l’arresto fino a tre mesi o l’ammenda da 40.000 a 150.000 euro.

Contattaci

Hai trovato i servizi integrati di consulenza e formazione di cui hai bisogno?

Se vuoi ricevere maggiori informazioni o se hai dubbi in merito ai servizi integrati di consulenza e formazione puoi contattare la SF Business Advisor

Entro 24 ore riceverai la soluzione ideale allo sviluppo della tua Impresa inerente la tua richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *