TRANSPALLET: RISCHI E MISURE DI SICUREZZA

L’uso inappropriato dei transpallet e la mancata formazione e informazione sono la causa maggiore di infortuni gravi e a volte anche mortali. Il transpallet è un mezzo lavorativo ideato per lo spostamento delle merci presenti sui pallet ed è comunemente definito come un carrello elevatore con guidatore a piedi o …

GLI INFORTUNI MORTALI NEL SETTORE AGRICOLO

Gli infortuni mortali avvenuti tra il 2011 e il 2015 riguardano in maniera considerevole il settore dell’agricoltura dove il 90% dei soggetti coinvolti sono cittadini italiani. Il sistema di sorveglianza nazionale Infor.MO, finalizzato a studiare le cause degli infortuni mortali e gravi sul lavoro ha elaborato un report circa gli …

GLI INFORTUNI IN AMBITO MARITTIMO E PORTUALE

I rischi della professione nel settore portuale: dalla movimentazione manuale dei carichi alla rottura dei cavi di ormeggio. Circa la metà degli infortuni in ambito marittimo – portuale è rappresentata dalle cadute a bordo nelle loro diverse modalità, (scivolamento, ondata, ecc.). Questa circostanza aumenta in maniera considerevole sulle navi da …

IL PIANO OPERATIVO DI SICUREZZA

Il piano operativo di sicurezza, viene anche definito con l’acronimo di POS, ed è un documento che deve essere redatto dal datore di lavoro di una impresa esecutrice, ai sensi dell’art. 17 del D.Lgs. 81/08. Il piano operativo di sicurezza deve contenere tutte le informazioni dettagliate di ogni cantiere in …

IL DATORE DI LAVORO E LA SICUREZZA NELLE AZIENDE PUBBLICHE E PRIVATE

Non è poi così banale individuare colui o coloro che hanno i poteri e le responsabilità in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Il datore di lavoro, ai sensi del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. quindi in materia di salute e sicurezza sul lavoro, è definito come «il soggetto titolare …

OBBLIGHI DEI LAVORATORI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

I lavoratori hanno obblighi ben specifici in materia di prevenzione e protezione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Il lavoratore è definito come la «persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche …

IL MEDICO COMPETENTE: OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ

Il medico competente collabora con il datore di lavoro alla valutazione dei rischi e realizza la sorveglianza sanitaria, definendo uno specifico protocollo sanitario. Il medico competente è definito come «medico in possesso di uno dei titoli e dei requisiti formativi e professionali di cui all’articolo 38, che collabora, secondo quanto …

OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ DEL PREPOSTO ALLA SICUREZZA

Il preposto, figura cardine dell’organizzazione della sicurezza in azienda, deve esercitare il potere d’iniziativa nel rispetto del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Il preposto è definito come la «persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende alla attività …

IL RUOLO DEL RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

Il Datore di Lavoro deve nominare un RSPP in azienda, indipendentemente dalle dimensioni aziendali e dal settore operativo. Il Responsabile del servizio di prevenzione e protezione è definito come «persona in possesso delle capacità e dei requisiti professionali di cui all’articolo 32 designata dal datore di lavoro, a cui risponde, …

SORVEGLIANZA SANITARIA E SICUREZZA SUL LAVORO

La sorveglianza sanitaria consiste nell’insieme di atti medici finalizzati alla tutela dello stato di salute e sicurezza dei lavoratori La sorveglianza sanitaria, regolamentata dall’art. 41 del d.lgs. 81/2008, consiste nell’insieme degli atti medici finalizzati alla tutela dello stato di salute e sicurezza dei lavoratori, in relazione all’ambiente di lavoro, ai …