LA DINAMICA DEGLI INCENDI

Gli incendi nascono e si propagano seguendo alcune fasi ben definite dove entrano in gioco numerosi fattori scatenanti e a volte risolutori

Per far fronte ad una situazione di emergenza causata dal verificarsi di un evento grave come l’incendio è necessario saper valutare la gravità e la portata dell’incendio, al fine di decidere se intervenire direttamente o rivolgersi ai Vigili del fuoco

In caso di incendio la sicurezza del personale e degli utenti si può raggiungere soltanto attraverso l’organizzazione e la gestione della sicurezza antincendio, attuabile mediante la predisposizione di un piano di emergenza.

L’incendio può essere definito come la rapida ossidazione di materiali con notevole sviluppo di calore, fiamme, fumo e gas caldi.

Gli effetti dell’incendio sono:

  • emanazione di energia sotto forma di luce e calore;
  • trasformazione delle sostanze combustibili in altri elementi (prodotti di combustione).

Per far fronte ad una situazione di emergenza causata dal verificarsi di un evento grave come l’incendio è necessario saper valutare la gravità e la portata dell’incendio, al fine di decidere se intervenire direttamente o rivolgersi ai Vigili del fuoco.

Le sorgenti di innesco

L’innesco di un incendio è l’elemento che a contatto con la miscela infiammabile, avvia la reazione di combustione e può essere costituito da qualunque sorgente di calore.

Le sorgenti d’innesco si possono suddividere in 4 categorie:

  • Accensione diretta: quando una fiamma, una scintilla o altro materiale incandescente entra in contatto con un materiale combustibile in presenza di ossigeno (operazioni di taglio e saldatura, fiammiferi e mozziconi di sigaretta, lampade e resistenze elettriche, stufe elettriche, scariche elettrostatiche);
  • Accensione indiretta: il calore d’innesco avviene nelle forme della convezione, conduzione e irraggiamento termico (le tre forme di propagazione del calore), come ad esempio le correnti di aria calda generate da un incendio e diffuse attraverso un vano scala o altri collegamenti verticali;
  • Attrito: il calore è prodotto dallo sfregamento di due materiali, come il malfunzionamento di parti meccaniche rotanti quali cuscinetti, motori; urti; rottura violenta di materiali metallici;
  • Autocombustione o riscaldamento spontaneo: il calore viene prodotto dallo stesso combustibile come ad esempio lenti processi di ossidazione, reazione chimiche, decomposizioni esotermiche in assenza d’aria, azione biologica, come ad esempio cumuli di carbone, stracci o segatura imbevuti di olio di lino, polveri di ferro o nichel, fermentazione di vegetali.

L’evoluzione dell’incendio

Durante l’evoluzione di un incendio, si possono individuare quattro fasi ben distinte:

  • Fase iniziale: si verifica quando uno o più oggetti combustibili vengono in contatto con una sorgente di calore;
  • Propagazione: nella combustione vengono coinvolti altri oggetti combustibili;
  • Incendio generalizzato: l’incendio si estende a tutti i materiali combustibili presenti;
  • Estinzione: gli effetti dell’incendio diminuiscono a causa del consumo progressivo dei materiali combustibili.

L’estinzione di un incendio

L’estinzione di un incendio si ottiene per raffreddamento, sottrazione del combustibile e soffocamento.

Tali azioni possono essere ottenute singolarmente o contemporaneamente mediante l’uso delle sostanze estinguenti, che vanno scelte in funzione della natura del combustibile e delle dimensioni del fuoco.

È di fondamentale importanza quindi conoscere le proprietà e le modalità d’uso delle principali sostanze estinguenti: acqua, schiuma, polveri, idrocarburi alogenati (Halon), agenti estinguenti alternativi all’Halon e gas inerti.

Informazione e formazione antincendio

È fondamentale che i lavoratori conoscano come prevenire l’incendio e le azioni da attuare a seguito di un incendio. Questo può avvenire solo attraverso un’idonea Informazione e formazione antincendio. Come previsto dagli articoli 36 e 37 del D.lgs n. 81/08, è obbligo del datore di lavoro fornire ai lavoratori un’adeguata informazione e formazione al riguardo di:

  • rischi legati all’attività dell’impresa in generale ed alle specifiche mansioni svolte;
  • misure di prevenzione e di protezione incendi adottate in azienda;
  • procedure da adottare in caso di incendio.

Contattaci

Hai trovato i servizi integrati di consulenza e formazione di cui hai bisogno?

Se vuoi ricevere maggiori informazioni o se hai dubbi in merito ai servizi integrati di consulenza e formazione puoi contattare la SF Business Advisor

Entro 24 ore riceverai la soluzione ideale allo sviluppo della tua Impresa inerente la tua richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *