IL DIRIGENTE DELEGATO: OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ

Il Dirigente può ricevere dal datore di lavoro la delega di funzioni per le attività di prevenzione contro i rischi per la salute e sicurezza sul lavoro

Il Dirigente può ricevere dal datore di lavoro la delega di funzioni per le attività di prevenzione contro i rischi per la salute e sicurezza sul lavoro
IL DIRIGENTE DELEGATO: OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ

La nomina del dirigente alla sicurezza deve essere formalizzata con opportuna delega di funzioni dal datore di lavoro.

L’articolo 16 del D.Lgs. 81/08 determina le caratteristiche che deve possedere la delega, per poter essere considerata valida:

  • che essa risulti da atto scritto recante data certa;
  • che il delegato possegga tutti i requisiti di professionalità ed esperienza richiesti dalla specifica natura delle funzioni delegate;
  • che essa attribuisca al delegato tutti i poteri di organizzazione, gestione e controllo richiesti dalla specifica natura delle funzioni delegate;
  • che essa attribuisca al delegato l’autonomia di spesa necessaria allo svolgimento delle funzioni delegate;
  • che la delega sia accettata dal delegato per iscritto.

Esistono degli incarichi che non possono essere delegati, come la valutazione dei rischi, la redazione del Documento di valutazione dei rischi (DVR) e la designazione del responsabile del servizio di prevenzione e protezione dai rischi (RSPP), i quali sono obblighi che spettano solamente al datore di lavoro.

CHIAMA SUBITO 0859116786

I principali obblighi del dirigente

Il dirigente delegato deve organizzare e dirigere le attività in materia di salute e sicurezza sul lavoro e provvedere, tra i vari obblighi, alle seguenti funzioni:

  • nominare il medico competente per sorveglianza sanitaria;
  • nominare gli addetti antincendio e gli addetti al primo soccorso;
  • fornire dispositivi di protezione individuale (DPI) ai lavoratori;
  • autorizzare solo i lavoratori in possesso di un addestramento specifico a svolgere mansioni rischiose, dopo averli opportunamente istruiti;
  • documentare e tenere un registro di tutte le norme e le misure di sicurezza e igiene;
  • inviare i lavoratori alla visita medica secondo la disposizione del programma di sorveglianza sanitaria;
  • adottare misure per il controllo delle situazioni rischiose in caso di emergenza, e comunicarle ai lavoratori
  • fornire ai lavoratori informazione e formazione sui rischi relativi alla loro mansione;
  • convocare la riunione periodica nelle realtà lavorative con più di 15 lavoratori.

Misure di prevenzione

Il dirigente delegato deve anche occuparsi di aggiornare le misure di prevenzione in relazione ai mutamenti organizzativi e produttivi che hanno rilevanza ai fini della salute e sicurezza del lavoro, o in relazione al grado di evoluzione della tecnica della prevenzione e della protezione.

In caso di pericolo grave deve adottare le misure per il controllo delle situazioni di rischio in caso di emergenza e dare istruzioni affinché i lavoratori, in caso di pericolo grave, immediato ed inevitabile, abbandonino il posto di lavoro o la zona pericolosa. Deve informare il più presto possibile i lavoratori esposti al rischio di un pericolo grave e immediato circa il rischio stesso e le disposizioni prese o da prendere in materia di protezione. Il dirigente deve astenersi, salvo eccezione debitamente motivata da esigenze di tutela della salute e sicurezza, dal richiedere ai lavoratori di riprendere la loro attività in una situazione di lavoro in cui persiste un pericolo grave e immediato.

Contattaci

Hai trovato i servizi integrati di consulenza e formazione di cui hai bisogno?

Se vuoi ricevere maggiori informazioni o se hai dubbi in merito ai servizi integrati di consulenza e formazione puoi contattare la SF Business Advisor

Entro 24 ore riceverai la soluzione ideale allo sviluppo della tua Impresa inerente la tua richiesta.

CHIAMA SUBITO 0859116786

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *